Giocare in museo. Museo Archeologico Laténium

Sebbene per tutti i mammiferi, soprattutto l’Homo sapiens, il gioco svolga un’importante funzione non solo ludica ma anche e soprattutto educativa, il museo sembra rifiutarlo.

O meglio, il gioco per i bambini viene promosso e incentivato ma solo all’interno di momenti organizzati e guidati da personale specializzato, spesso in spazi attrezzati che sono però solitamente inaccessibili al pubblico. Praticamente ogni museo, cosciente del proprio ruolo educativo (e anche del fatto che il pubblico è in gran parte composto da scolaresche), ha un suo programma di attività e laboratori, spesso di grande qualità, disponibili solo per gruppi organizzati: il percorso museale per la visita “individuale” rimane al contrario uno spazio serioso e silenzioso, lontano da distrazioni e deviazioni dalla contemplazione dell’oggetto.

Esiste in realtà nei musei scientifici un tradizione consolidata di allestimenti che coinvolgono il pubblico con installazioni e giochi, ma ne rimangono fuori (sdegnosamente?) quelli di impostazione umanistica (arte, archeologia, etc.).

Neutchatel - Latenium 28-05-2011 (42)
Museo Archeologico Laténium. Ricomporre i frammenti di un affresco

Qualche museo, soprattutto in Nord Europa, comincia però a derogare da questa impostazione e a inserire postazioni di giochi all’interno delle sale, insieme alle opere e alle vetrine con i reperti. Sono installazioni in cui l’attività non è ovviamente dedicata al divertimento fine a se stesso ma è rivolta ad acquisire conoscenze legate a quanto esposto: pezzi di armatura da indossare, oggetti da comporre, vestiti da provare a disposizione di bambini ma anche di adulti.

Secondo i detrattori sono futili distrazioni (a un convegno di qualche anno fa sulle British Galleries del VeA Museum ricordo gli sguardi di velata ironia dei museologi italiani sulle installazioni londinesi), nella realtà possono essere un’integrazione stimolante alla consapevolezza di quanto esposto. Anzi, possono veicolare informazioni e sensazioni che altrimenti sarebbe difficile comunicare.

Ovviamente il loro inserimento non dovrebbe essere protagonista rispetto quanto esposto, e il loro significato dovrebbe rientrare all’interno del progetto scientifico ed allestitivo.

Museo Archeologico Laténium -
Museo Archeologico Laténium. Decorazione a impressione sulla ceramica

In Italia c’è qualche isolato tentativo soprattutto attraverso le “nuove tecnologie” (non sempre felice), ma preferisco allegare alcune immagini dal Museo Archeologico Laténium di Neuchâtel in Svizzera. Non è dietro l’angolo, ma si tratta di uno dei migliori musei archeologici che abbia mai visitato.

Museo Archeologico Laténium. Riconoscere gli animali cacciati nel Mesolitico dalla pelle
Museo Archeologico Laténium. Riconoscere gli animali cacciati nel Mesolitico dalla pelle

Al di là del giudizio globale su Laténium, sono numerose le postazioni di gioco all’interno delle sale, dall’età romana alla preistoria: discrete e mai banali, spaziano dall’attività dell’archeologo (la ricomposizione di un affresco come fosse un puzzle), alla tecnologia della produzione con la decorazione a impressione per la ceramica e al riconoscimento dell’animale attraverso la sua pelle (per il cacciatore del Mesolitico). Fino al gioco del “tris”, che accompagna una scacchiera originale incisa su un marmo di età romana, esposta di fianco alla postazione. E altre ancora.

Neutchatel - Latenium 28-05-2011 (50)
Museo Archeologico Laténium. Il gioco del “tris”

Le foto ritraggono solo adulti mentre giocano, ma era una gita di archeologi…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...